Mediazione familiare

Dott.ssa Luisa Contrafatto, psicologa psicoterapeuta, mediatrice familiare
Dott. Paolo Varaldi, psicologo psicoterapeuta, mediatore familiare

La mediazione familiare è una proposta per genitori separati o in separazione, coniugati e non per aiutarli nella riorganizzazione familiare: uno spazio e un tempo, gestiti da un esperto, nel quale fermarsi a pensare e a decidere per i propri figli, un luogo nel quale dar forma al cambiamento conseguente alla scelta separativa.

L’obiettivo della mediazione familiare è di facilitare il confronto tra i genitori su temi psicologici, relazionali, patrimoniali e organizzativi:

  • cosa dire e come parlare ai bambini;
  • quali saranno i tempi dei figli con ciascun genitore;
  • dove si andrà a vivere;
  • come ci si organizzerà nella vita quotidiana, durante le vacanze e durante le festività;
  • quali spese è necessario prevedere e come gestirle;
  • come e quando si potranno presentare i nuovi partner;
  • quali diritti e quali doveri ciascun genitore dovrà tenere presenti;

La mediazione familiare è un percorso volontario e riservato, autonomo dall’iter legale.

  • Percorso breve che si svolge in 10/12 incontri a frequenza  variabile per poter seguire tutti i passaggi della separazione e dell’adattamento successivo.
  • Può essere preceduto dai colloqui individuali (da 1 o 2 per ciascun genitore).
  • Gli appuntamenti vengono concordati con entrambi i genitori e non coinvolgono mai i bambini, né nessun altro adulto vicino alla famiglia.
  • Al termine del percorso i genitori potranno formalizzare gli accordi condivisi.
  • Qualora mancasse la disponibilità di uno dei due genitori a intraprendere il percorso di mediazione, è possibile effettuare colloqui individuali di sostegno nella separazione.